autopalpazione del seno

Autopalpazione del seno: come effettuarla in modo corretto?

Nella giornata dedicata alla Donna parliamo di autopalpazione della mammella, un autoesame molto importante.
L’autopalpazione del seno è il primo strumento di prevenzione al tumore al seno. A partire dai 20 anni d’età andrebbe eseguita una volta al mese, tra il 7° ed il 14° giorno del ciclo mestruale; mentre in gravidanza o in menopausa il momento in cui effettuarla è indifferente.

Continua a leggere

Stress da Coronavirus, come controllarlo?

L’arrivo del Coronavirus in Italia, ha occupato il nostro tempo, le nostre relazioni  ed è venuto a crearsi un contesto in continua evoluzione, che sfugge alla possibilità di essere controllato. È un contesto nuovo, poco familiare, in cui ognuno di noi è costretto a destreggiarsi fra informazione e la circolazione incontrollata di fake news.
In questa situazione di incertezza e di continuo cambiamento, in attesa del ristabilirsi della normalità, siamo chiamati ad adattarci ad un nuovo ritmo di vita ed a nuove norme di comportamento preventive.
Tutto ciò ha dei risvolti evidenti dal punto di vista psicologico: possiamo provare preoccupazione, paura, ansia, angoscia e tristezza.

Continua a leggere

consulto e visita di uno specialista dottore online

Consulenza online con uno specialista grazie al Videoconsulto

Per Medicalbox, da sempre, è fondamentale semplificare il rapporto fra medico e paziente. Oggi più che mai questa esigenza risulta evidente, visto il momento di crisi che l’intero modo sta affrontando, causato dal Coronavirus.

Continua a leggere

Che cos’è la Periostite?

Il periostio è una guaina di tessuto connettivo riccamente vascolarizzato che riveste il tessuto osseo (le ossa) lasciando scoperte le superfici articolari e le zone di inserzione tendinee.
Questa guaina ha funzioni di: protezione, nutrimento e rigenerazione ossea. Per periostite, si intende un’infiammazione del periostio.

Le cause di insorgenza dell’infiammazione sono di tipo infiammatorio o di tipo traumatico ed come sintomi comuni troviamo:

  • iperestesia (maggiore sensibilità della parte),
  • dolore,
  • calore locale,
  • brividi,
  • edema (versamento di liquido) localizzato e
  • tumefazione (gonfiore) locale.

Continua a leggere

Occhio che balla

“L’occhio che balla” può indicare una carenza di magnesio e potassio!

Il tremolio della palpebra (o mioclonia) è un movimento involontario del muscolo della palpebra e sembra un tic, perché non è possibile in alcun modo controllarlo. “L’occhio che balla” assume la forma di una scossa  muscolare breve, brusca aritmica, isolata, frequentemente ripetuta. Continua a leggere