Bruciore di Stomaco? Ecco la dieta da seguire se soffri di Gastrite!

Bruciore di stomaco

La gastrite è una patologia causata da un processo infiammatorio che coinvolge la mucosa gastrica. Ha un’incidenza molto alta in quasi tutto il mondo, arrivando a colpire in alcuni casi anche il 70% della popolazione, con una età superiore ai 30 anni.
Le cause principali del bruciore di stomaco sono: cattive abitudini alimentari e stress sempre più diffuso, dovuto a ritmi di vita frenetici.

Chi soffre di gastrite deve seguire una dieta mirata per due motivi:

  • alleviare la sintomatologia (bruciore di stomaco, eruttazioni e senso di pesantezza);
  • prevenire gli attacchi di gastrite acuta.

Quali sono i cibi consigliati?

Bisogna prediligere alimenti che non irritino la mucosa dello stomaco.

Tra questi vi sono:

  • Latte – parzialmente scremato o a basso tenore lipidico. Il latte infatti è un alimento alcalino che contrasta quindi l’acidità. Tuttavia non va assunto con troppa frequenza, perché dopo un paio d’ore stimola la secrezione acida.
  • Formaggi magri – ricotta e yogurt.
  • Cereali – pane, pasta, riso, prodotti a base di cereali come biscotti, fette biscottate e cracker possono aiutare a tamponare l’acidità gastrica.
  • Verdure – carote, patate, carciofi, bietole, zucchine, asparagi, finocchi (meglio cotte per favorire la digestione).
  • Frutta – banane, mele, pere, pesche (preferire la frutta a basso tenore acido e matura, per evitare di peggiorare l’infiammazione).
  • Carni – preferire carni bianche come pollo e tacchino che non siano pesanti da digerire.
  • Insaccati – salumi a basso contenuto di grasso come prosciutto cotto, fesa di tacchino, bresaola.
  • Pesce – vanno bene tutti i tipi di pesce magro come trota, merluzzo, sogliola e orata.
  • Bevande – consigliati acqua, vino rosso (solo mezzo bicchiere a pasto), caffè d’orzo.
  • Condimenti – utilizzare l’olio extravergine di oliva come unico condimento.

Quali sono i cibi da evitare?

Per non peggiorare lo stato infiammatorio è consigliabile evitare determinati cibi:

  • Formaggi grassi e piccanti – gorgonzola, pecorino e provola piccante.
  • Pesce – evitare pesce in scatola e pesce grasso come salmone, sgombro e anguilla.
  • Carni – sconsigliate carni grasse, come maiale, e carni rosse.
  • Cibi Fritti – il cibo, friggendo, produce una sostanza molto irritante per la mucosa gastrica.
  • Uova – è da evitare l’utilizzo delle uova per chi soffre di gastrite.
  • Bevande – evitare bevande alcoliche, bevande gassate o bevande contenenti caffeina e teina.
  • Verdure – evitare verdure difficili da digerire come aglio, cipolla, peperoni, pomodori e, in generale, la verdura cruda.
  • Frutta – non mangiare frutta acida come limoni, kiwi, ananas e, in generale, tutta la frutta non matura.
  • Cibi Pronti – i cibi pronti hanno un alto contenuto di sale e conservanti.
  • Condimenti – evitare contenuti grassi come burro, margarina, besciamella, panna e i condimenti acidi come maionese, ketchup, limone, aceto.
Visita gastroenterologica