Vista Appannata al Risveglio? Ecco perché viene al mattino

Vista appannata

Può capitare di svegliarsi al mattino con la vista appannata (come se si avesse un “velo” davanti agli occhi). Questo stato può durare da pochi minuti fino anche ad un paio d’ore ed, inoltre, può presentarsi ciclicamente lungo l’anno. 

Attenzione! Se la cosa si ripete anche durante la giornata, il consiglio è quello di recarsi da un oculista, per verificare quale possa essere la condizione (da poco seria, ad importante) a cui è sottoposto l’occhio e capire se sia sufficiente intervenire con delle semplici lacrime artificiali o se sia meglio utilizzare dei colliri specifici.

Perché la vista mi si presenta appannata solo al mattino?

La secchezza oculare è più accentuata al mattino appena svegli, in quanto con le palpebre chiuse c’è una minore ossigenazione dell’occhio; inoltre, visto il periodo prolungato di immobilità palpebrale (o ammiccamento), aumenta l’addensamento del film lacrimale. Ecco perché la situazione regredisce spontaneamente man mano che aumentano gli ammiccamenti mattutini.

Potrebbe anche essere che si dorma in una posizione errata: passare ore con il viso rivolto sul cuscino comprime l’occhio in modo da causare i disturbi di annebbiamento.

In ultimo, sembra sciocco, ma la pigra abitudine di non struccarsi la sera prima di coricarsi potrebbe essere causa degli stessi disturbi se non anche di più gravi, come anche dormire con le lenti a contatto.

Lavoro molto al computer: potrebbe esserci un nesso?

Assolutamente si!

Le lacrime hanno:

  • una funzione di protezione, lubrificando l’occhio
  • una funzione diottrica, cioè consentono una corretta messa a fuoco dell’immagine.

Normalmente apriamo e chiudiamo gli occhi, in maniera automatica, ogni 8 secondi ma, durante la permanenza davanti al monitor, la frequenza dell’ammiccamento viene inconsciamente ridotta: in questo modo, il film lacrimale si riduce.

Inoltre, l’occhio è costretto a continue variazioni di messa a fuoco proprio per sopperire a questa instabilità; per questo è consigliabile praticare un po’ di stretching alla muscolatura deputata all’accomodazione, guardando ogni paio d’ore l’orizzonte.

Vedrai che domattina andrà meglio e non avrai la Vista Appannata al Risveglio.

Alcuni suggerimenti per prevenire la vista appannata al risveglio

Basta molto poco per cercare di prevenire questo disturbo, ossia seguire alcune semplici abitudini:

  • Bere molto: è importante tenere bene idratato il nostro corpo, di conseguenza anche gli occhi
  • Struccarsi prima di dormire, utilizzando detergenti adeguati: il vizio di non togliere il make up prima di andare a letto, può portare problemi anche ben più gravi
  • Non dormire con le lenti a contatto: le lenti impediscono una buona ossigenazione dell’occhio. Addormentarsi con le lenti a contatto può aumentare il rischio di lesioni alla cornea.
  • Non dormire con il ventilatore: l’aria, soprattutto se puntata in faccia, può provocare secchezza oculare
  • Dormire a pancia in su o su un fianco. Dormire con la faccia schiacciata sul cuscino non permette agli occhi di respirare
  • Dormire almeno 7-8 ore
  • Non bere alcolici prima di andare a letto
Prenota una VISITA OCULISTICA