Soffri di Xerosi cutanea? Rivolgiti al Dermatologo

[fa icon="calendar"] 22/02/16 18.39

Dermatologo_TrevisoIl termine Xerosi deriva dal greco “Xeros” che significa “secco” e sta ad indicare una situazione frequente caratterizzata da pelle sottile, secca, ruvida e desquamata, spesso anche associata a screpolature o piccoli tagli.

 

La maggior parte delle persone sperimenta questa condizione almeno una volta nella vita, anche se solo per brevi periodi; esiste, infatti, una grande variabilità soggettiva ed individuale, per cui alcune persone sperimentano una secchezza cutanea frequente, altre solo in determinate condizioni ambientali, altre ancora solo raramente.

 

La pelle secca costituisce comunque una condizione che rende la pelle più vulnerabile e maggiormente esposta ad infezioni e allergie.

 

Si tratta di un disturbo che colpisce in particolar modo i bambini sotto i 10 anni ed i soggetti over 60 anni, e sono maggiormente colpite le donne tra i 20 ed i 50 anni: per questa incidenza il 40% delle Visite Dermatologiche viene richiesto per la risoluzione di problemi di secchezza cutanea.

 Dermatologia

Ma perché la Pelle si secca?

La pelle è la prima difesa del nostro organismo ed evita l’ingresso di sostanze esterne, oltre a regolare il transito di acqua: questo transito è possibile perché lo strato più superficiale della pelle, lo strato corneo, ha una struttura simile a quella di un muro, in cui i mattoni sono le cellule e il cemento sono i Lipidi (o Grassi). Sopra questo muro è presente una pellicola invisibile, definita film idro-lipidico e l’integrità di queste due componenti costituisce la Barriera Cutanea.

La Xerosi è dovuta proprio all’alterazione della Barriera Cutanea, che può avvenire sia a livello delle cellule che a livello dei lipidi. La conseguenza di questa alterazione è la perdita di acqua, denominata Tewl, Transepidermal Water Loss, per cui la pelle si secca, non riuscendo più a trattenere l’acqua, favorendo così l’ingresso di agenti irritanti e potenzialmente dannosi dell’ambiente.

 

Quali sono le condizioni che favoriscono la Xerosi Cutanea?

  • Clima secco e freddo
  • Esposizione prolungata al Sole
  • Uso di detergenti aggressivi
  • Contatto eccessivamente prolungato con l’acqua, in particolare calda
  • Smog e polveri che si annidano sulla pelle, rendendola più sensibile
  • Patologie Cutanee, quali Dermatite Atopica, Psoriasi, Insufficienza Renale, Ipotiroidismo
  • Utilizzo di Farmaci, in particolare Cortisonici Topici

 

I Sintomi della Xerosi

I Sintomi di un disturbo di pelle secca sono:

  • Pelle che Tira
  • Prurito, di variabile intensità, percepito intensamente nelle aree più secche
  • Bruciore ed arrossamento

Questi sintomi sono permanenti e possono avere maggiore o minore intensità a seconda della stagione e delle condizioni ambientali e richiedono spesso il consulto dello Specialista, il Dermatologo, che a seguito di Visita specialistica sarà in grado di indicare la Terapia più adeguata per mitigare i sintomi con la prescrizione di prodotti specifici e corrette abitudini quotidiane.

Come Prevenirla?

Abbiamo parlarlato in modo accurato di come prevenirla in questo Post (Leggi Qui), con alcuni semplici consigli da mettere in pratica nella vita quotidiana, per poter avere una pelle morbida, liscia e ben idratata.

Dermatologia

Categoria: Bellezza e Benessere

Le informazioni contenute in questo articolo non sostituiscono il parere di un medico, per questo ti consigliamo di affidarti sempre ad uno specialista.
Medicalbox Staff

Scritto da Medicalbox Staff

Medicalbox è il primo sito che ti parla di salute e ti fa risparmiare sulla prenotazione di visite mediche online.

call_center_3.png
Second_Opinion

Iscriviti al Nostro Blog