Mappatura nei: Quando farla e come prepararsi?

[fa icon="calendar"] 12/05/16, 14:29

mappatura neiLa Mappatura Nei (dermatoscopia o epiluminescenza) consiste nell'osservazione, da parte del dermatologo, di tutti i nei presenti sul corpo del paziente. È una tecnica introdotta negli anni '90 che consente di individuare circa il 20% di melanomi in più rispetto all'esame clinico.
La mappatura deve essere volta da uno specialista in dermatologia e venereologia.

E’ sempre bene eseguire, ogni tanto, un autocontrollo dei nevi presenti sulla nostra cute.
Per capire se un neo può essere potenzialmente pericoloso è utile ricordare le prime cinque lettere dell'alfabeto:
A come Asimmetria: il neo ha una forma irregolare, non simmetrica
B come Bordi: il neo ha bordi frastagliati e irregolari
C come Colore: Il neo ha un colore  molto scuro o non uniforme
D come Dimensioni: Il neo ha un diametro superiore a 6 mm o è aumentato di dimensioni nel tempo
E come Evoluzione, Emorragia, Elevazione: Il neo inizia a sanguinare o muta forma spontaneamente.
Se si dovessero riscontrare una o più variazioni di queste sopraelencate, è opportuno rivolgersi ad un dermatologo.

Guida pratica su come prepararsi alla mappatura nei:

Ecco alcuni suggerimenti utili per svolgere l’esame della mappatura nei al meglio:

  • Indossare abiti comodi in modo tale da svestirsi facilmente. E’ consigliabile un abbigliamento informale e confortevole
  • Evitare il trucco al viso per consentire un'accurata ispezione di tutte le aree del volto
  • Evitare lo smalto in mani e piedi in quanto le lesioni pigmentate possono presentarsi anche sotto le unghie
  • Evitare di tingersi i capelli nei giorni immediatamente precedenti la visita perché a volte la tinta residua sul cuoio capelluto impedendo la visibilità di piccoli nevi
  • Presentarsi con i capelli lunghi raccolti perché è più facile ispezionare il cuoio capelluto
  • Evitare di indossare collane, braccialetti e orologi o rimuoverli prima di sdraiarsi sul lettino per permettere allo specialista di visionare completamente tutta la superficie corporea. Rimuovere anche eventuali piercing all'ombelico che potrebbero nascondere il nevo
  • Rimuovere eventuali protesi audiometriche per osservare in dettaglio la conca auricolare
  • Sfoltire la barba o i baffi se possibile
  • Segnalare al medico la presenza di eventuali macchie in sede genitale in quanto il melanoma potrebbe presentarsi anche a livello delle mucose
  • Rimandare l'appuntamento in caso di mestruazioni qualora fosse necessario ispezionare i genitali
  • Non indossare lenti a contatto colorate cosicché si possa osservare più facilmente l'iride oltre alla congiuntiva per documentare la presenza di lesioni pigmentate
  • Evitare gomme da masticare o caramelle perché il dermatologo deve controllare anche il cavo orale, infatti, i nei possono localizzarsi sul palato, sulle guance interne oppure sulle gengive
  • Evitare se possibile di prenotare l'appuntamento quando si è abbronzati perché tutte le lesioni pigmentate in seguito all'esposizione ai raggi ultravioletti manifestano segni di foto-attivazione che potrebbero ostacolare l'esame strumentale
  • Sottoporre al controllo tutti i nei, le macchie pigmentate e non solo il neo che si pensa possa essere considerato pericoloso. La segnalazione è importante ma è fondamentale un'ispezione sistematica per un'eventuale diagnosi precoce del melanoma
  • Riferire al dermatologo se in famiglia si sono verificati casi di melanoma perché nel 10% è documentata la familiarità

Mappatura Nei Milano

Cos'è Medicalbox? Scoprilo qui!

Categoria: Attualità

Le informazioni contenute in questo articolo non sostituiscono il parere di un medico, per questo ti consigliamo di affidarti sempre ad uno specialista.
Medicalbox Staff

Scritto da Medicalbox Staff

Medicalbox è il primo sito che ti parla di salute e ti fa risparmiare sulla prenotazione di visite mediche online.

call_center_3.png
Second_Opinion

Iscriviti al Nostro Blog