Hai paura delle Malattie? Ecco come superare l’ Ipocondria

Ipocondria

Abbiamo già trattato la paura delle malattie (meglio definita come ipocondria): questa è il costante ed infondato timore di avere malattie gravi e non diagnosticate.

Si tratta di un’ipersensibilità ai segnali del proprio corpo che si manifesta con diversi sintomi:

  • non sentirsi mai in forma ed in uno stato di benessere;
  • avvertire spesso strani sintomi o dolori;
  • non essere rassicurati da alcuna visita o esame;
  • consultare più di un medico e richiedere analisi più che approfondite;
  • fare continuamente autodiagnosi;
  • sentirsi addosso i sintomi di qualsiasi patologia si abbia sentito parlare.

Si tratta di una vera e propria fobia caratterizzata da stati di paura ed ansia.

Breve Analisi dell’Ipocondria

Spesso l’ipocondria nasce per nascondere il vero oggetto fonte di paura: questo perché potrebbe essere doloroso prenderne consapevolezza o perché si tratta di eventi e vissuti riconducibili a stati d’animo di terrore.

Nell’ipocondriaco, la paura di morire fa capire di non avere ancora realizzato sé stesso e di non avere ancora espresso il proprio “io” vero e questo mette fretta in quanto, per lui, la morte è sempre in agguato.
In realtà, questo potrebbe assumere un significato positivo: il soggetto non può più mentire a sé stesso e deve aprirsi alla coscienza dei propri autentici bisogni e desideri.

La paura di morire contro la paura di vivere autenticamente è un conflitto che difficilmente riesce ad essere messo in evidenza senza il sostegno di un percorso psicoterapeutico. Il fine da raggiungere dovrebbe essere l’accettazione e la conseguente attuazione di una trasformazione.

L’ipocondriaco dovrebbe essere messo in condizione di comprendere che il sintomo gli sta dicendo qualcosa di lui e che il superare una paura significa accedere ad una nuova consapevolezza, riuscire a fare suoi gli aspetti di lui che egli rifiuta, accettare ciò che sembra inaccettabile fino a fare scomparire la stessa paura ed acquisendo una nuova sicurezza, salendo, così, un gradino nel percorso di crescita personale.

Come superare l’Ipocondria

  • Parlane con il medico di base e segui quelli che saranno i suoi suggerimenti;
  • Trova un medico di assoluta fiducia che ti prescriva esami accurati e valuti insieme gli esiti: se sono negativi, non sei realmente ammalato!
  • Cerca di essere il più dettagliato possibile con il tuo medico, ma mai prevenuto: non c’è ragione per la quale lui non ti voglia informare di una malattia, se è realmente presente;
  • Considera di partecipare ad un gruppo di sostegno senza vergogna: sono tutti uguali a te!
  • Parlane con un amico caro: essere solo non fa altro che portarti a pensare in negativo;
  • Valuta il consulto con uno specialista in igiene mentale;
  • Accetta il disagio che ti porterà a non pensare più alle malattie o a non misurarti in continuazione la pressione.
  • Scopri con il tuo analista cosa ti scatena l’ansia.
  • Cerca blog e forum sull’ipocondria e scopri come altri sono riusciti a superarla;
  • Tieni un diario e sfogati su di lui nei momenti peggiori;
  • Chiedi al tuo medico di consigliarti farmaci che possano regolare la tua percezione cerebrale/ormonale dei sintomi che avverti;
  • Alimentati in maniera sana;
  • Fai yoga o esercizio fisico, per combattere lo stress;
  • Dormi.
conosci medicalbox