L’Albumina Bassa indica uno stato di malnutrizione. Quali le cause?

albumina_bassaL’albumina è una proteina prodotta nel fegato che rappresenta il 50/60% delle proteine totali nel sangue e svolge l’importante funzione di mantenere costante il volume del plasma mediante la regolazione dell’equilibrio idrico. A livelli bassi di albumina corrisponde una diffusione di liquidi nei tessuti e conseguente gonfiore.

Scientificamente, l’albumina bassa viene definita ipoalbuminemia e si tratta di una condizione patologica che provoca un edema generalizzato. L’ipoalbuminemia si presenta quando in un campione di sangue periferico, si riscontra una concentrazione di albumina inferiore ai 35 gr per litro. L’albumina altro non è che una proteina ad elevato peso molecolare, secreta dalle cellule epatiche e rilasciata nel sangue: assieme  al 60% del totale, costituisce la maggioranza delle proteine disciolte nel siero ematico.
I valori normali sono:  50-60% oppure 3.5 – 5.5 g/dl.

Quali sono i fattori che determinano un abbassamento dell’albumina?

Un valore basso di albumina può essere indice di un problema di salute temporaneo risolvibile spontaneamente oppure di una patologia acuta o cronica per cui è necessario l’intervento medico.
Potrebbe per esempio essere un disturbo del fegato per cui sarà necessario controllare con esami del sangue i livelli degli enzimi epatici; alcuni pazienti, tuttavia, possono avere un livello di albumina normale o quasi finché la malattia del fegato non raggiunge uno stadio avanzato. Ad esempio nelle persone affette dalla cirrosi epatica, l’esame di solito (ma non sempre) è basso, mentre nella maggior parte dei disturbi del fegato che non sono progrediti in cirrosi è normale.

Potrebbe indicare patologie in cui i reni non trattengono le proteine presenti nel sangue, che vanno quindi a finire nelle urine e così disperse. In questo caso può essere misurato anche il livello di albumina nelle urine (microalbumina).

L’albumina bassa infine è tipica delle situazioni di infiammazione, shock e malnutrizione.
Può essere riscontrata nei pazienti  che soffrono di disturbi in cui l’organismo non assorbe e digerisce bene le proteine, come il morbo di Crohn o la celiachia, la colite ulcerosa, oppure quando grandi quantità di proteine vanno perse nell’apparato digerente.
Vediamo più nello specifico quali sono le cause che portano ad avere bassi valori di albumina:

Pazienti in gravidanza, in uno stato malnutrizione, con ustioni gravi o che soffrono di:

  • Infiammazioni
  • Pancreatite (è una malattia infiammatoria del pancreas e può essere acuta o cronica, se non viene curata subito può portare a gravi conseguenze se non addirittura letali).
  • Ipertiroidismo
  • Alcolismo
  • Deficit ereditario
  • Cirrosi epatica (condizione in cui il fegato si deteriora lentamente e non funziona più a causa di lesioni croniche. Il tessuto cicatriziale sostituisce il tessuto epatico sano, bloccando parzialmente il flusso del sangue diretto verso il fegato)
  • Collagenopatia (indica un gruppo di malattie a eziologia autoimmunitaria, tra le quali il lupus eritematoso sistemico, l’artrite reumatoide e la sclerodermia, che si ritenevano essere correlate dalla presenza di difetti del collagene)
  • Neoplasie maligne
  • Insufficienza renale cronica
  • Leucemie