Vene Varicose: sintomi, cure e prevenzione

[fa icon="calendar"] 05/06/19 9.52

Vene-varicose-sintomi-cure-prevenzioneLe vene sono i vasi che conducono il sangue carico di anidride carbonica e prodotti di scarto dalla periferia del corpo verso il cuore.

Le loro pareti sono molto robuste ed elastiche in quanto devono sopportare la forte pressione sanguigna ma, a differenza delle arterie, non posseggono uno strato muscolare molto sviluppato tendendo, quindi, a rilasciarsi più facilmente.

Il nostro stile di vita ci obbliga a mantenere più ore al giorno una posizione eretta: il reflusso del sangue all'indietro per effetto della forza di gravità è impedito da strutture valvolari che si dislocano lungo il percorso sanguigno.

 

Quando una vena si dilata (in maniera localizzata o in maniera diffusa) si parla di varici. Le varici vengono causate principalmente da un aumento della pressione venosa causata da una compressione dei vasi, da una trombosi o da una insufficienza a carico delle valvole di cui sopra.

 

QUALI SONO I FATTORI DI RISCHIO PER LE VENE VARICOSE?

Sono fattori di rischio:

  • la famigliarità genetica;
  • la gravidanza (a causa delle variazioni ormonali);
  • l'età;
  • l'obesità (modifica il ritorno venoso);
  • il sesso (le varici sono più frequenti nelle donne);
  • i difetti del piede;
  • gli errori posturali;
  • l’utilizzo di anticoncezionali orali;
  • la stitichezza;
  • la permanenza in ambienti caldi (il calore causa vasodilatazione);
  • le attività occupazionali che prevedano il mantenimento della stazione eretta per tempi prolungati.

 

QUALI SONO I SINTOMI DELLE VENE VARICOSE?

 La maggior parte delle varici si presenta negli arti inferiori ma possono trovarsi anche a livello: faringeo, dell'esofago, della vagina, della vulva, dell'utero e dei testicoli.

Esistono campanelli di allarme che possono anticipare la comparsa dei tipici cordoni bluastri visibili sottopelle. Di seguito, un breve elenco:

  • crampi notturni;
  • gonfiore a piedi e caviglie;
  • pesantezza;
  • dolore o formicolii agli arti;
  • raffreddamento di alcune zone delle gambe;
  • colorazione giallo grigiastro della pelle;
  • presenza di piccoli noduli sottopelle;
  • facilità alla comparsa di lividi;
  • pelle secca e lucida.

Queste sono le “avvisaglie” che dovrebbero portare ad un consulto medico.

 

COME SI CURANO LE VENE VARICOSE?

Il trattamento delle vene varicose, specie se a carico degli arti inferiori, è di tipo fisico-farmacologico conservativo.

Il paziente dovrà utilizzare delle calze elastiche apposite ed assumere farmaci dedicati alla patologia.

Nei casi in cui i trattamenti non dovessero funzionare o nel caso di localizzazioni particolarmente dolorose, si opta per il trattamento chirurgico attraverso la legatura della vena stessa o utilizzando la laser-terapia. Questa scelta sarà successiva ad esami specifici che vadano a misurare la sufficienza ed il flusso venoso dal circolo superficiale a quello profondo come i test di doppler e di ecodoppler.

 

SI POSSONO PREVENIRE LE VENE VARICOSE?

Certo che sì ed è sufficiente mantenere uno stile di vita sano:

  • camminando;
  • eseguendo esercizi ginnici di "allungamento";
  • sgranchendo spesso le gambe;
  • evitando la lunga esposizione al caldo o bagni troppo caldi;
  • evitando calzature strette;
  • indossando calze elastiche;
  • dormendo con un cuscino sotto le ginocchia mantenendo i piedi più alti rispetto alla testa;
  • mantenendo un peso corporeo nella norma;
  • assumendo vitamina C e fibre.

Categoria: Medicalbox, Fisioterapia

Le informazioni contenute in questo articolo non sostituiscono il parere di un medico, per questo ti consigliamo di affidarti sempre ad uno specialista.
Medicalbox Staff

Scritto da Medicalbox Staff

Medicalbox è il primo sito che ti parla di salute e ti fa risparmiare sulla prenotazione di visite mediche online.

call_center_3.png
Second_Opinion

Iscriviti al Nostro Blog