Polisonnografia Domiciliare: analizza il tuo sonno a casa tua!

[fa icon="calendar"] 23/09/15, 15:03

polisonnografia_domiciliareDormire bene è fondamentale per la salute fisica e il benessere emotivo: purtroppo è sufficiente una minima perdita di sonno per scatenare conseguenze come deficit dell’umore e diminuzione di vitalità, efficienza e capacità di gestire lo stress.

Nonostante la maggior parte delle persone abbia sperimentato come sia difficile a volte avere un buon sonno, troppo spesso le patologie legate al sonno vengono ignorate o sottovalutate.

Come deve essere un “buon sonno”? 

Il sonno è caratterizzato da una serie di fasi, la cui corretta alternanza garantisce un sonno adeguato e ristoratore.

Il sonno è caratterizzato da due fasi principali, che si alternano durante la notte una con l’altra circa 4/5 volte per 90 minuti,:

  • Fase NON REM, caratterizzata da 4 stadi durante i quali il sonno diventa sempre più profondo, arrivando al suo culmine nella 4° fase, momento in cui l’organismo si rigenera;
  • Fase REM, “Rapid Eye Movement”, durante la quale avviene un rapido movimento oculare, il battito cardiaco e la frequenza respiratoria aumentano, mentre i muscoli si rilassano.

 

Quali sono le patologie legate al sonno?

Come anticipato prima, un sonno non adeguato può portare a molteplici conseguenze, come insoddisfacenti condizioni di salute, sonnolenza diurna, diminuita concentrazione, colpi di sonno alla guida, ridotte prestazioni nel lavoro, fino ad arrivare a deterioramento intellettuale e comportamentale, depressione, ipertensione arteriosa, aritmie ed ictus.


Le patologie maggiormente diffuse sono:

  • Insonnia;
  • Narcolessia;
  • Sindrome delle Apnee Notturne;
  • Disturbi del ritmo circadiano;
  • Jet Lag;
  • Bruxismo;
  • Sonnambulismo.

Polisonnografia Domiciliare: come funziona?

La polisonnografia domiciliare è un test diagnostico a cui vengono sottoposti soggetti con sospetti disturbi del sonno: questo test registra l'andamento e le variazioni di alcuni parametri fisiologici durante le fasi REM e NON-REM.

Grazie ad uno strumento computerizzato, che viene collegato da un tecnico specializzato al soggetto tramite sensori cutanei, si effettua la registrazione di parametri fisiologici quali l’attività cerebrale, la respirazione e i livelli di ossigeno, il battito cardiaco, i movimenti oculari e degli arti.

La registrazione di questi parametri avviene a domicilio mentre il paziente dorme: questo serve per stabilire le anomalie delle fasi REM e NON-REM e capire cosa ne altera la corretta alternanza.
In base ai risultati del test, un medico specialista delle malattie del sonno è in grado di valutare la natura del disturbo notturno e pianificare la terapia più opportuna.  

Medicalbox

Categoria: Attualità

Le informazioni contenute in questo articolo non sostituiscono il parere di un medico, per questo ti consigliamo di affidarti sempre ad uno specialista.
Medicalbox Staff

Scritto da Medicalbox Staff

Medicalbox è il primo sito che ti parla di salute e ti fa risparmiare sulla prenotazione di visite mediche online.

call_center_3.png
Second_Opinion

Iscriviti al Nostro Blog