Gravidanza: attenzione a questi sintomi!

[fa icon="calendar"] 27/11/19 10.08

blog-gravidanza-sintomiSi crede di essere a conoscenza di tutti i sintomi di una gravidanza; in realtà quando si tratta di capire se ci si trova di fronte ad uno di questi segnali arrivano i dubbi.

L'assenza del ciclo non basta ad indicare di essere incinta, così come non bastano le prime nausee o le voglie di uno specifico alimento.


I sintomi della gravidanza

I sintomi della gravidanza sono diversi e variano a seconda del periodo che si sta attraversando; alcuni si manifestano si dai primi giorni altri addirittura dopo mesi.

Inizialmente si potrebbero avvertire gli stessi sintomi della sindrome premestruale; ma attenzione! Se il ciclo non si presenta più, bisogna fare immediatamente il test di gravidanza.

I sintomi più comuni

Ascoltare il proprio corpo è la chiave. I segnali più comuni possono presentarsi dopo una settimana dal concepimento; ma non vale per tutte le donne ed alcune possono avvertire i primi sintomi anche dopo alcune settimane o non accorgersene.

Se il ciclo mestruale non arriva, prima di allarmarsi bisogna ricordarsi se nell’ultimo periodo fertile c’è stato un rapporto. Se ciò è avvenuto, bisogna porre attenzione ad eventuali sintomi come:

Piccole perdite: perdite da impianto dell’embrione che si presentano dopo 1 settimana circa dal concepimento;

Dolori simil-mestruali: nella parte bassa della pancia o della schiena;

Cambiamenti al seno:  più gonfio e più pieno e molto più sensibile al tatto; questo avviene abbastanza velocemente, anche solamente dopo 1 settimana dal concepimento; anche i capezzoli possono modificarsi nelle dimensioni e nel colore, che potrebbe diventare più scuro;

Nausea e vomito: sintomi che si presentano già dopo due settimane dal concepimento e terminano alla fine del primo trimestre di gravidanza;

Stanchezza generale;

La necessità di dover andare sempre in bagno: quando il bambino è abbastanza grande tale da spingere sulla vescica e “costringere” la mamma ad andare sempre a fare la pipì;

Mal di testa;

Cambiamenti nei gusti alimentari;

Super olfatto: gli odori vengono percepiti in modo più fine.

Se si avvertono questi segnali è il caso di fare un test di gravidanza.
È possibile fare un test fai da te, in vendita in tutte le farmacie, efficace già dopo due settimane dal concepimento. In ogni caso, è meglio aspettare almeno una settimana di ritardo del ciclo per fare il test. In seguito è meglio rivolgersi al proprio ginecologo, che toglierà ogni dubbio.

Categoria: Ecografia, Ostetricia

Le informazioni contenute in questo articolo non sostituiscono il parere di un medico, per questo ti consigliamo di affidarti sempre ad uno specialista.
Medicalbox Staff

Scritto da Medicalbox Staff

Medicalbox è il primo sito che ti parla di salute e ti fa risparmiare sulla prenotazione di visite mediche online.

call_center_3.png
Second_Opinion

Iscriviti al Nostro Blog