Attenzione al Piede Diabetico! Chiedi consulto al Diabetologo Cosenza

[fa icon="calendar"] 12/04/16, 23:36

piede_diabeticoPerché si forma questa complicazione, considerata la più diffusa del Diabete? Ne soffre circa il 15% delle persone diabetiche, ma esistono due armi efficaci per evitare questo pericolo.

I piedi vengono spesso sottovalutati e trascurati, nonostante siano una parte delicata ed importante del nostro corpo: ci sostengono e ci portano in giro, oltre ad essere veri e propri organi di senso che ci avvertono delle difficoltà del terreno e dei cambi di temperatura.

In particolare questo monito è rivolto alle persone affette da diabete, per le quali il piede riveste un’importanza particolare.

I dati dell’OMS parlano del 15% di soggetti diabetici che, durante la vita, soffrirà di ulcere ai piedi che non guariscono ma si aggravano e lo costringeranno al ricorso al consulto medico: si tratta della complicanza più diffusa, causa di numerosi ricoveri e di amputazioni.

 

Per questi motivi non è possibile trascurare questo problema, ne posticiparlo nel tempo, ma anzi è necessario intervenire per tempo mettendo in atto una cura efficace.

 

Quali sono i Sintomi che devono mettere in allarme?

La Patologia Diabetica, se non controllata adeguatamente, può provocare la Neuropatia Diabetica, che compromette il corretto funzionamento di tutti i nervi del corpo umano.

Il Piede diventa neuropatico nel momento in cui ne vengono modificati l’autoregolazione, l’equilibrio muscolare e la percezione degli stimoli: a quel punto si forma un’ulcera aperta, che favorisce l’insorgenza di un’infezione particolarmente violenta e rapida.

Come difendersi allora da questa complicazione? La prima cosa da fare è aumentare le attenzioni nei confronti dei piedi, al fine di impedire anche la formazione delle più piccole ulcere.

E’ importante controllare i piedi nel tentativo di accorgersi per tempo di qualsiasi cosa non vada e se il piede si stia ammalando, per poter attuare trattamenti precoci.

Un altro aspetto importante al quale prestare attenzione è se il piede perde sensibilità: questo è possibile con strumenti specifici che consentono una diagnosi precisa, come il Doppler a onda continua, che misurando la pressione arteriosa alla caviglia, consente al Diabetologo Cosenza di accertare l’insorgenza dell’insensibilità.

Questo perché la Diagnosi Precoce oltre a contrastare l’evoluzione del Piede Diabetico, consente al Diabetologo Cosenza di prevenire una più generale patologia arteriosclerotica.

 

Si tratta una vera e propria spia importante per la valutazione dello stato di salute del paziente.

Ma non è tutto.

Esistono infatti altri piccoli test che possono essere eseguiti dal paziente, per poter individuare i primi segnali di un nascente Piede Diabetico.

  • Utilizzate un batuffolo di cotone per esercitare una pressione sulle dita e sul collo del piede: se non avvertite nulla, rivolgetevi al Diabetologo
  • Notate una pelle particolarmente secca e squamosa? Avvertite Crampi ai polpacci o un Torpore alle gambe?

 

Tutti questi elencati, sono segnali importanti e da non sottovalutare, che suggeriscono la necessità di una Visita Specialistica presso il Diabetologo Cosenza, in modo che sia possibile, se necessario, elaborare una Diagnosi Precoce e mettere in pratica velocemente una terapia.

CLICCA SULLA VISITA QUI SOTTO
PER PRENOTARE LA TUA VISITA A 80€

dialettologo cosenza

Le informazioni contenute in questo articolo non sostituiscono il parere di un medico, per questo ti consigliamo di affidarti sempre ad uno specialista.
Medicalbox Staff

Scritto da Medicalbox Staff

Medicalbox è il primo sito che ti parla di salute e ti fa risparmiare sulla prenotazione di visite mediche online.

call_center_3.png
Second_Opinion

Iscriviti al Nostro Blog